News


VADEMECUM SOSTITUZIONI A CURA DELL'ORDINE

 Gentili Colleghe, cari Colleghi,

sicuramente tra i compiti di un Ordine professionale come il nostro il richiamo al rispetto della deontologia tra i Colleghi e alle regole
che la governano nei suoi molteplici aspetti e rapporti è di primaria importanza.
Il tema della sostituzione tra Colleghi nel campo della medicina primaria ha un indubbio risvolto deontologico, perchè è un contratto tra liberi professionisti, tra pari, che stringono un accordo regolato essenzialmente dal rispetto delle regole della professione e della normativa che traccia i contorni legali entro cui muoversi.
E' un contratto che vincola vicendevolmente titolare e sostituto al rispetto degli impegni presi, al non facile compito di proseguire il rapporto di fiducia con il nostro assistito, al rispetto di  codicilli burocratici, scadenze, piani terapeutici e quant'altro  da parte di  chi deve operare in nostra vece, utilizzando i nostri supporti informatici e i nostri ricettari.
Se tutto questo richiede un compenso che sia decoroso ed adeguato, dall'altra esige competenza, conoscenza e serietà negli impegni presi.
Ricetta elettronica, certificati INPS, uso delle diverse cartelle informatiche richiedono inevitabilmente conoscenze che non sono comuni 
nè tra i giovani nè tra i Colleghi più anziani.
Per questo la nostra Commissione Ordinistica dei Giovani Medici ha prodotto il documento in  allegato, che ripercorre la normativa vigente
e formula alcune proposte operative per meglio mettere a fuoco le professionalità dei diversi sostituti disponibili.
Sperando di aver prodotto qualcosa di utile si ricorda che l'Ordine dei Medici  resta a disposizione per qualsiasi problematica legata all'argomento, ovviamente per quanto di competenza istituzionale
Un cordiale saluto a tutti, Enrico Modina