News


ENPAM: arriva il Bonus + per tutti gli esclusi dal precedente bando

In ogni caso per tutti vale il requisito generale di aver registrato un calo del fatturato superiore al 33% (un terzo) rispetto all'ultimo trimestre dello scorso anno.

Potranno fare richiesta i pensionati contribuenti della Quota B che:

  • hanno registrato un calo del fatturato (-33%);
  • sono in regola con il versamento dei contributi;
  • hanno avuto nel 2018 un reddito complessivo (pensione + reddito professionale + altri redditi, al lordo delle deduzioni) non superiore a 75mila euro;
  • per coloro che hanno ottenuto la pensione nel corso del 2019 l’importo del Bonus sarà proporzionale all’aliquota contributiva sui redditi prodotti nello stesso anno.
    (La scelta dell'aliquota intera o ridotta al 50% andrà indicata sul modulo di domanda del Bonus ENPAM+).
  • l'importo del Bonus ENPAM+ sarà proporzionale all'aliquota contributiva versata sul reddito libero professionale del 2018:
    - 500 euro mensili (aliquota intera);
    - 250 euro mensili (aliquota ridotta al 50%).


Potranno fare richiesta i liberi professionisti diventati assoggettati alla Quota B dal 2019 che:

  • hanno avuto nel 2019 un reddito imponibile presso la Gestione Quota B superiore al limite già coperto dalla Quota A (tale reddito andrà poi dichiarato nel Modello D 2020);
  • hanno registrato un calo del fatturato (un terzo);
  • sono in regola con il versamento dei contributi di Quota A.


Potranno fare richiesta i liberi professionisti non in regola con i versamenti relativi al 2018 che:
 

  • vogliono regolarizzare la propria posizione, ma il Bonus potrà essere chiesto dopo la regolarizzazione dei pagamenti;
  • avendo saltato la Quota B relativa al reddito 2018 (Modello D 2019), regolarizzano il pagamento prima della presentazione della domanda per il Bonus ENPAM+;
  • sono in regola con il pagamento delle rate;
  • pur avendo ricevuto uno (o più) provvedimenti per il pagamento delle morosità, non sono tuttora in regola con i versamenti, purché paghino prima di presentare la domanda del Bonus ENPAM+;
  • pur non essendo in regola con i contributi per un'annualità, regolarizzano il debito prima della richiesta;
  • avendo già segnalato per iscritto all’Ente di non essere in regola con i pagamenti per più anni e non avendo ancora ricevuto il provvedimento di regolarizzazione, possono chiedere ora all'ENPAM di saldare il loro debito e potranno quindi presentare la domanda per il Bonus ENPAM+ solo dopo aver pagato almeno la prima rata del suddetto provvedimento;
  • essendo evasori per tutti gli anni in cui non hanno presentato la dichiarazione reddituale corretta, lo segnalino per iscritto all'ENPAM.