News


L'ORDINE A SUPPORTO DEI COLLEGHI PUBBLICITA' STUDI LEGALI

Cari Colleghi,

 

per dovuta informazione sono a trasmettere la lettera inviata al presidente Provinciale dell’Ordine degli avvocati di Biella per segnalare il diffondersi, in questo momento in cui i medici stanno lottando ‘a mani nude’ contro il Covid-19, di comunicazioni pubblicitarie, da parte di studi di avvocati, che invitano i cittadini a intentare cause nei confronti dei medici, offrendo consulenze legali gratuite o altri possibili incentivi. A condividerla, il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO), Filippo Anelli

 

“Caro Presidente, mi rivolgo a Te quale massimo rappresentante della professione forense, quella professione che insieme a quella medica tutela diritti di rango costituzionale – esordisce Anelli -. In questi giorni tremendi di preoccupazione per la salute dei cittadini e la tenuta economica e sociale del Paese, con i medici e i professionisti sanitari tutti impegnati in prima fila in questa guerra contro un nemico invisibile ma non per questo meno pericoloso, alle diuturne difficoltà si aggiungono le comunicazioni pubblicitarie promosse da iscritti agli Albi degli Avvocati che, di fatto, pubblicizzano la propria attività, evidenziando presunti errori commessi da quegli stessi medici che, spesso a mani nude, provano ad arginare l’emergenza pandemica e pagano questo impegno contando i propri morti”.


 

E’ giunta la risposta del Presidente dell’Ordine di Biella che di seguito riporto:


St.mo Presidente Dott. Ferrero,

 

il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Biella è vicino a tutti i Medici, che insieme agli Infermieri ed a tutti gli altri Operatori Sanitari si adoperano al meglio nell'esercizio della loro attività e professione in questo momento di emergenza, anche a rischio della propria incolumità e certamente con sacrificio dei propri interessi ed affetti personali.

 

A nome di tutta l'Avvocatura Biellese si esprime seria e ferma condanna ad ogni tentativo di pubblicità volto a proporre pseudo-prestazioni di assistenza legale per intentare azioni giudiziarie per responsabilità risarcitoria nei confronti di Medici, Operatori Sanitari e finanche dei rappresentanti delle Istituzioni, che stanno lavorando in condizioni non facili ed ai quali certo non giovano tali iniziative che si commentano da sole.

 

Sappia Presidente, che gli Avvocati Biellesi sono al fianco dell'Ospedale degli Infermi e di tutti coloro che vi operano ogni giorno con dedizione. Oltre che dei Medici di Famiglia e dei Sanitari che sul territorio lavorano per portare auspicata guarigione e, senz'altro, assistenza e conforto agli ammalati ed ai loro cari.

 

Nella denegata e non creduta ipotesi che anche tra i propri iscritti si verificassero iniziative analoghe a quelle da Lei segnalate, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Biella Le assicura sin d'ora fermezza di intervento e pronta segnalazione agli Organi di Disciplina.

 

Del resto non solo il nostro Consiglio ma anche l'Unione di tutti i Consigli dell'Ordine degli Avvocati del Piemonte e della Valle d'Aosta sta assumendo analoghe iniziative di pubblica condanna e di attenta vigilanza che presto verranno anch'esse adeguatamente divulgate.

 

Di tanto in ogni caso si teneva da subito a rassicurarLa.

 

Buon lavoro, di cuore.

 

Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Biella