News


L'ORDINE NELLE SCUOLE DELLA PRIMA INFANZIA: Le manovre di disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo in età pediatrica

La prontezza e la tempistica nell’attuazione delle manovre di disostruzione appare imperante. Il ritardo o l’incertezza nel soccorso del piccolo, può portare ad una rapida evoluzione drammatica della situazione. Dati recenti stimano che ogni anno, nell’ UE, i casi riguardanti bambini di età compresa tra 0-14 anni siano circa 50000, l’1% dei quali mortale.  Tra questi, circa 10000 incidenti coinvolgono oggetti inorganici, in generali fabbricati industrialmente, soprattutto parti in plastica e metallo, monete e giocattoli. Dei 2000 casi all’anno che coinvolgono giocattoli, quelli mortali sono 20.

 

Il progetto si propone una capillare e continua  diffusione della conoscenza delle manovre di disostruzione pediatrica.  L’obiettivo è quello di rivolgerci a tutte le scuole dell’infanzia (scuola materna-elementare), del territorio biellese,con corsi di formazione rivolti a tutto il personale( docente e non docente) che quotidianamente si occupa dei  bambini.

I corsi  della durata di circa 2 ore consisteranno in una parte teorica in cui ci si avvarrà di brevi video dimostrativi per rendere più immediato e concreto l’apprendimento delle semplici tecniche di disostruzione pediatrica, ma il cuore del corso sarà rappresentato

dall’ addestramento pratico (tecniche di disostruzione da corpo estraneo nel lattante e nel bambino e massaggio cardiaco nel caso di bambino incosciente).

L’obiettivo del  progetto proposto ha una finalita’ soprattutto  formativo piuttosto che informativo.

Quello che ci prefiggiamo è  inculcare lo schema mentale dell’approccio all’emergenza, perché esso rappresenta un requisito fondamentale nel bagaglio delle competenze di chi si occupa in generale dei bambini.

 

 Questa iniziativa, vedrà coinvolti, nell’ottica della collaborazione tra ospedale e territorio, sia  pediatri sia anestesisti rianimatori  e si inserisce nel programma indicato dalla Legge Regionale 26 aprile 2017 in materia di disostruzione pediatrica e rianimazione cardiopolmonare.