News


CAMPAGNA PREVENZIONE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE NELLE SCUOLE SUPERIORI BIELLESI

Secondo l’OMS, un adolescente su 20 presenta un’infezione batterica acquisita per via

sessuale, e l'età in cui tali infezioni si presentano sta diventando sempre più bassa.

Le IST sono molto spesso asintomatiche, favoriscono l'acquisizione e la trasmissione

dell'HIV, possono comportare gravi sequele e complicanze (in caso di mancata o errata

diagnosi e terapia), quali: sterilità, gravidanza ectopica, parto pretermine, aborto, danni al

feto e al neonato, tumori.

A partire da questi presupposti, da alcuni anni la Commissione ordinistica Giovani Medici

dell'Ordine dei Medici di Biella si impegna attraverso corsi di informazione sulle IST nelle

scuole superiori.

Le principali criticità riscontrate nel corso dei nostri interventi sono state la pressoché

assente percezione del rischio e la scarsa educazione a rapporti sessuali responsabili.

Proprio per questo motivo, anche attraverso l'adesione alla campagna promossa da

FNOMCeO e Ministero della Salute “IST, conoscerle per prevenirle”, l'Ordine dei Medici

di Biella ha fortemente voluto rendere i nostri interventi più capillari, coinvolgendo più

classi e più Istituti.

I nostri incontri sono rivolti ai ragazzi delle II classi degli Istituti di scuola media superiore

del territorio biellese per un massimo di 50 studenti alla volta, così da rendere il confronto

più agevole e più interattivo possibile.

Riteniamo che lasciare che siano i giovani medici ad affrontare gli argomenti sia uno

strumento per raggiungere più “da vicino” i ragazzi. Desideriamo che gli studenti si

sentano il più possibile a loro agio e liberi di intervenire in qualsiasi momento per porre

domande, chiarire i loro dubbi e abbattere i luoghi comuni che nascono dalla scarsa

Nelle due ore di attività in un primo momento si affronteranno argomenti a carattere

generale (contraccezione vs prevenzione dalle IST, il corretto uso del preservativo,

riproduzione, ecc.,) al fine di fornire informazioni basilari e creare un linguaggio comune;

successivamente ci incentreremo sulle tematiche riguardanti l'infezione da HIV e le

infezioni virali e batteriche a trasmissione sessuale di più comune riscontro.

Utilizzeremo slides e video, delineeremo situazioni di potenziale pericolo e immagineremo

insieme possibili “uscite di sicurezza”.

Le attività prenderanno inizio nel gennaio 2019 e proseguiranno fino a aprile 2019. Questo primo ciclo di lezioni sarà rivolto agli studenti dell' IIS “Gae Aulenti” e del Liceo Scientifico“A. Avogadro” di Biella.

 

E da intendersi  come studio pilota in quanto e’ previsto, per l’anno scolastico 2019/20  una estensione dell’attivita’  anche in altri comprensori scolastici, oltre che nella ripresentazione, per i nuovi quindicenni, nella scuole che hanno gia aderito.

 

Sono previsti ed organizzati al momento 12  incontri frontali  con le classi degli istituti aderenti ed in ogni incontro e’ prevista la partecipazione  di 2 docenti.

 

I Medici della Commissione che interverranno in qualità di docenti saranno Luisa Boario

(Medico del 118, ASL di Biella), Jacopo Catto Ronchino (Medico di Chirurgia generale e

medico del Pronto Soccorso, ASL di Biella), Valentina Di Perna (Medico di famiglia e di

Continuità Assistenziale, ASL di Biella), Giulia Graglia (Medico di famiglia e di Continuità

Assistenziale, ASL di Biella) e Tania Pretato (Medico di Chirurgia generale, ASL di

Novara).

In data 26 novembre si  è tenuta una  conferenza stampa di presentazione dell’evento, in tale sede verra’ sottolineata,tra l’altro, l’importante  contributo di promozione dell’evento da parte della FNOMCEO.